Una settimana intensa e ricca di emozioni. E’ questo quello che ha vissuto il giovane velocista Alessandro Zlatan negli ultimi giorni. Domenica è arrivata la conquista del titolo di Campione Italiano Promesse sui 200m, poi l’acquisizione della cittadinanza italiana e, subito dopo la convocazione in Nazionale. Il primo obiettivo dell’atleta, che da alcune settimane ha inserito Isodrops nella propria dieta quotidiana, sono i campionato Europei Juniores. La manifestazione si svolgerà a Grosseto e Zlatan vuole fare tutto il possibile per ottenere un ottimo risultato.

Quando hai iniziato a fare atletica?

Mi sono avvicinato all’atletica da soli cinque anni. E’ stato infatti durante l’estate del 2012 che ho iniziato a praticare questo sport, anche se il primo anno ho continuato a giocare anche a calcio. Sport, quest’ultimo, che ho abbandonato a giugno del 2013 per dedicarmi interamente all’atletica.

Chi è stato a farti scoprire questo sport?

Il mio professore di educazione fisica delle medie. E’ stato lui a consigliarmi di provare a fare atletica. Io ho voluto ascoltarlo e, dopo aver provato, mi sono innamorato di questo sport e ho continuato a farlo dedicandogli tutto me stesso.

Le sensazioni di domenica sui blocchi di partenza?

Sono sincero, sui blocchi di partenza prima di sentire lo start e, al quinto turno, ho pensato che ce l’avrei fatta. Stavo letteralmente impazzendo, non vedevo l’ora di poter partire e correre, per togliermi questo peso.

E dopo il traguardo?

Dopo aver tagliato il traguardo è stato un vero e proprio vortice di emozioni. L’arrivo spalla a spalla aveva lasciato molta incertezza sulla vittoria e, fino al momento in cui non è arrivato il verdetto definitivo ero molto teso, ma una volta saputo ufficialmente che ero il vincitore mi sono lasciato andare completamente.

Adesso è arrivata anche la convocazione in nazionale, sei emozionato?

Questa convocazione l’aspettavo da tempo. Prima di poterla ottenere dovevamo superare l’ostacolo della cittadinanza, che finalmente ho avuto nei giorni scorsi e così adesso posso anche indossare la divisa della Nazionale. Adesso si punta a fare molto bene con la maglia azzurra.

Quali ambizioni hai per il futuro?

Non voglio pormi particolari obiettivi a lungo termine. Certamente adesso voglio concentrarmi al meglio sui Campionati Europei Juniores che si svolgeranno a Grosseto, nei quali voglio fare il massimo per ottenere un buon risultato, poi si vedrà.

Quali sono le tue passioni oltre all’atletica?

Certamente il calcio. Ho giocato a calcio fino all’estate del 2013 e poi ho deciso di abbandonarlo per concentrarmi al meglio sull’atletica, però rimane sempre uno sport al quale sono molto affezionato.

E’ difficile a volte dover fare delle rinunce per lo sport?

Certamente è molto difficile a volte dover fare delle rinunce per lo sport, soprattutto per noi ragazzi giovani. Tutto il sacrificio è però pienamente ricompensato quando riesci ad ottenere i risultati sperati. Risultati che arrivano grazie al tuo impegno e alla tua voglia di migliorarti costantemente.

Da quanto tempo hai inserito Isodrops nella tua dieta quotidiana?

Ho iniziato ad usare Isodrops da circa due settimane e, lo uso quotidianamente perchè oltre ad essere di ottima qualità, è anche molto comodo e pratico.

Stai avendo dei benefici?

Durante gli allenamenti mi da tantissimi benefici e, anche sul fisico ho notato fin da subito il grande aiuto che mi sta dando. Riesco a recuperare dalla fatica in modo molto più rapido e questo mi permette di mantenere sempre alti i miei standard, sia in allenamento che nelle gare. Domenica ce l’avevo con me quando ho vinto il titolo di Campione Italiano Under20.