Nella terra dei grandi campioni del ciclismo, dove la passione per la bici è un sentimento ancora pulsante, è stata presentato il traguardo Maglia Etica – Antidoping, che sarà abbinato anche al Circuito ciclistico di Molino dei Torti, ad Alessandria.

La Maglia Etica – Antidoping è il simbolo dello sport pulito e credibile. Nata nel 2012 dalla collaborazione tra l’ex ciclista professionista Maurizio Marchetti e il giornalista sportivo Fabio Provera, la Maglia Etica Antidoping vuole essere un messaggio degli atleti contro il ricorso a farmaci illeciti e pratiche mediche illecite.

Durante la corsa vengono istituiti degli specifici traguardi volanti per la conquista della Maglia Etica Antidoping e, al termine della gara, chi ha conquistato la maglia si sottopone volontariamente ad un controllo antidoping.

La risposta delle istituzioni nei confronti della Maglia Etica Antidoping è stata da subito positiva: il Ministero della Salute, guidato allora dal professor Renato Balduzzi e il Coni con il presidente Giovanni Malagò, hanno sostenuto e veicolato il progetto.

Giovedì pomeriggio ad Alessandria è stato quindi presentato il progetto che sarà abbinato anche alla gara di Molino dei Torti ed erano presenti molte autorità del territorio piemontese come Pierangelo Taverna, presidente Fondazione Cra, Romilda Tafuri, prefetto di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sindaco di Alessandria, Bruna Balossino, delegata provinciale del Coni, Biagio Carillo, comandante dei Nas per le provincie di Alessandria, Asti e Cuneo, Gilberto Gentili, direttore generale Aslal, Anna Fantato, sindaco di Molino dei Torti, Renato Balduzzi, consigliere Csm ed ex Ministro della Salute, Gianluca Bardone sindaco di Tortona, Rocchino Muliere, sindaco di Novi Ligure, Andrea Pistone, sindaco di Sale, Andrea Valentino, questore di Alessandria, Enrico Scandone, comandante provinciale Arma dei Carabinieri, Rosario Amato, comandante provinciale Guardia di Finanza e Luisa Camogliano, direttore Laboratorio di microbiologia Aslal.

L’ospite d’onore della giornata è stato Matteo Moschetti, campione italiano dilettanti Under 23 e vincitore del traguardo “Maglia Etica – Antidoping” nel circuito molinese del 2016. Matteo Moschetti è stato inoltre convocato per il Mondiale di Bengen e disputerà, venerdì 22 settembre, la prova in linea con la Nazionale Italiana Under 23 guidata dal ct Marino Amadori.

Non è potuto invece essere presente ad Alessandria, ma ha voluto mandare ugualmente i suoi saluti il presidente del Coni Giovanni Malagò, che ha definito la Maglia Etica – Antidoping come una vera e propria investitura verso un futuro nel segno della concezione autentica dello sport, tagliando ogni legame con le scorciatoie mendaci per alterare le prestazioni.

Al fianco della Maglia Etica – Antidoping da quest’anno ci sarà anche Isodrops che, proprio per quella che è la sua concezione dello sport e dell’attività fisica, vede in essa una ricerca di correttezza e onestà che devono essere valori fondamentali alla base di ogni sport.