Nel momento cruciale della stagione Isodrops conferma la propria vicinanza alle realtà sportive del proprio territorio, schierandosi al fianco della Reggiana per quella che a tutti gli effetti sarà una sfida che vale una stagione.

Nella giornata di martedì 15 aprile infatti la formazione granata, che milita nel campionato di Serie C, inizierà il proprio tentativo di scalata verso la Serie B attraverso i playoff. E dopo aver chiuso la stagione regolare al quarto posto la squadra reggiana entra in gioco dal secondo turno, sfidando sul terreno amico dello stadio Mapei Stadium – Città del Tricolore di Reggio Emilia il Bassano. Sarà una sfida ad eliminazione diretta, una sfida in cui la Reggiana parte con il vantaggio di avere a disposizione due risultati su tre per passare il turno. Grazie al miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare la Reggiana avanzerà al turno successivo sia in caso di vittoria sia di pareggio. E in questa occasione anche Isodrops, come accaduto durante tutto il resto della stagione, sarà al fianco della squadra sui led luminosi che circondano il terreno di gioco.

Il binomio tra Isodrops e Reggiana è nato durante la stagione 2016/17, che vide la squadra arrivare fino alla semifinale playoff con oltre 3.000 tifosi che seguirono i granata fino allo stadio Franchi di Firenze in occasione del penultimo atto della corsa verso la Serie B.

Fin dalla scorsa stagione Isodrops, che ha fatto il proprio esordio nel derby giocato e vinto dalla Reggiana contro il Modena all’interno del Mapei Stadium – Città del Tricolore ha sostenuto la squadra per tutto il girone di ritorno. Il logo Isodrops è stato così visto dalle migliaia di persone che ogni domenica hanno seguito i match della Reggiana dagli spalti dello stadio di Reggio Emilia.

Isodrops continua così a dimostrare la filosofia con cui è stato creato: un prodotto dedicato agli sportivi ad ogni livello e a chiunque si riconosca in uno stile di vita dinamico, in continua evoluzione come lo è il mondo dello sport, con l’auspicio che questa fase cruciale della stagione della Reggiana possa durare il più a lungo possibile.