Il mondo di oggi ci porta ad avere un’attenzione sempre maggiore nei confronti di coloro che seguono una dieta vegetariana, che nell’ultimo decennio ha avuto una crescita esponenziale soprattutto dopo i casi della “mucca pazza”, dell’influenza aviaria e di maltrattamenti ai danni degli animali in quelli che sono gli allevamenti intensivi.

La dieta vegetariana, che consiste nell’esclusione della carne di qualsiasi animale, dei prodotti provenienti dalla macellazione e dalla pesca e, in alcune occasioni, anche dei relativi sottoprodotti, non è un regime alimentare semplice e al suo interno si possono far rientrare svariati modelli alimentari:

  • Latto-ovo-vegetariano: questo tipo di dieta vegetariana porta all’esclusione del consumo di carne animale e dei prodotti della pesca, ma concede di nutrirsi di quegli alimenti derivanti dagli animali.
  • Latto-vegerariana: questo tipo di dieta esclude anche la possibilità di mangiare uova, ma concede di utilizzare il latte e i propri derivati.
  • Ovo-vegetariana: rispetto alle precedenti esclude anche il latte e i propri derivati, ma non le uova.

In tantissimi casi, però, la dieta vegetariana può portare una carenza di ferro, vitamina B12, vitamina D, proteine e calcio se si escludono completamente anche i latticini. Proprio per questo motivo è bene completare una dieta vegetariana con prodotti che possano integrare i valori nutritivi mancanti.

E’ proprio questa la direzione scelta da Nutriplus nel momento in cui è stato realizzato Isodrops. Si è voluto creare un prodotto in grado di soddisfare i bisogni di tutti, andando ad integrare i regimi alimentari che ognuno di noi porta avanti durante la propria quotidianità, in quello che oggi è diventato un mondo sempre più frenetico, che lascia ad ogni individuo sempre meno tempo da dedicare alla qualità della propria dieta.