Sulle nostre tavole compaiono quotidianamente alimenti e bevande che contengono un’elevata quantità di zuccheri semplici. Generalmente sono quegli zuccheri che hanno un sapore dolce, solubili in acqua, cristallizabili e che vengono immediatamente assorbiti dal corpo. Questi sono responsabili dell’aumento dell’insulina nel sangue e della glicemia.

Per valutare al meglio la qualità della propria alimentazione e ridurre il consumo di zuccheri è però necessario sapere la differenza tra gli zuccheri semplici e complessi.

Come si distinguono zuccheri semplici e complessi?

La classificazione degli zuccheri, detti anche carboidrati, si divide in base al numero di molecole di cui sono composti:

  • Zuccheri semplici: sono contenuti prevalentemente nella frutta, nel latte, nelle caramelle, nei prodotti dolci da forno e in quelli da spalmare come miele, creme varie e marmellate. Se assunti da soli i carboidrati semplici vengono immediatamente trasformati in energia, provocando però subito dopo un calo della glicemia nel sangue che va a determinare una sensazione di fame.
  • Zuccheri complessi: sono per esempio l’amido e il glicogeno. Il primo è contenuto in pasta, pane, riso, legumi, patate, castagne, e banane, mentre il secondo si trova in muscoli e fegato. I carboidrati complessi sono quelli a più lenta digestione che, venendo assimilati a poco a poco, agiscono prolungando il senso di sazietà.

Gli zuccheri per il nostro corpo hanno quindi una doppia funzione: energetica e di immagazzinamento. Costituiscono infatti la fonte di energia più semplice e di più immediato utilizzo, a cui l’organismo attinge per respirare, muoversi, crescere; ma sono anche immagazzinati come riserva di energia o trasformati in grassi, andando così a costituire il tessuto adiposo.

Così come gli alimenti anche gli integratori alimentari si differenziano l’uno dall’altro in base alla concentrazione di zuccheri al proprio interno. Un’alta concentrazione di carboidrati al proprio interno rende infatti l’integratore difficilmente digeribile. Gli integratori più rapidamente assimilabili a livello intestinale sono infatti quelli che hanno una bassa concentrazione di zuccheri.

E’ proprio l’assenza di zuccheri che rende Isodrops una bevanda facilmente digeribile e rapidamente assimilabile per tutti coloro che svolgono attività fisica e, ideale per essere inserito all’interno di una corretta alimentazione.